iPhone 5 vs. Galaxy S III, pronti per un'estate caldissima

 L’iPhone 5 potrebbe debuttare in estate. Tra le caratteristiche uno schermo da almeno 4 pollici, design simmetrico e maggiore ampiezza e lunghezza. A dirlo un insider di Foxconn, ma la data di uscita non ci convince, a meno che Apple non abbia paura della concorrenza. Chi ha detto Galaxy S III?

L’iPhone 5 galoppa verso la fase di produzione, con uno schermo da almeno 4 pollici. A riportare questa indiscrezione è 9to5Mac, che avrebbe avuto la soffiata da “una fonte affidabile interna a Foxconn”. A poco più di tre mesi dal debutto dell’iPhone 4S, si mettono in moto nuovamente le voci di corridoio sul nuovo terminale.

La fonte riporta che negli impianti circolano diversi sample, con leggere variazioni l’uno dall’altro – ma tutti con un form factor diverso da iPhone 4/4S. Quale sarà quello finale? Impossibile dirlo al momento. Meglio concentrarsi sugli aspetti comuni: schermo da “4+” pollici (forse prodotto da LG), design simmetrico (lo spessore è identico in tutti i punti, non a goccia) e lunghezza e ampiezza maggiori.

La data di uscita? La logica fa pensare a un debutto in autunno, ma non è da escludere che il terminale possa arrivare leggermente prima, in estate, con presentazione alla WWDC (World Wide Developer Conference) che dovrebbe tenersi a metà giugno.

Sinceramente rimaniamo abbastanza guardinghi davanti a questa data, non perché impossibile (il Galaxy S III potrebbe arrivare prima, anche se The Verge dice che non sarà all’MWC di febbraio e arriverà solo poco prima dell’estate – chissà se Apple lo teme), ma perché bisogna tenere in considerazione che la casa di Cupertino viene da risultati di vendita mostruosi e per i prossimi mesi dovrebbe continuare a macinare numeri più che soddisfacenti, anche se ovviamente non ai livelli dell’ultimo trimestre.

Inoltre, poiché per il nuovo iPhone si parla da tempo di chip A6 quad-core a 28nm e supporto LTE, l’estate ci sembra davvero troppo “dietro le porte”, sia per questioni di produzione del chip in volumi tali da soddisfare un debutto in pompa magna, che per l’integrazione in form factor così minuto. Tuttavia le voci sui terminali Android quad-core ormai imminenti sembrano andare contro le nostre sensazioni. Staremo a vedere.

Sul resto, c’è poco da dire. Il design è qualcosa su cui si dice di tutto e di più (iPhone 5 in gomma e alluminio, un progetto tutto nuovo), mentre la dimensione dello schermo di almeno 4 pollici di diagonale è l’aspetto su cui le indiscrezioni sono quasi tutte unanimi, tanto che se non sarà così ci rimarremmo un po’ di stucco. Prendete quindi tutto con le pinze, soprattutto la data e non cadete in isterismo da nuovo iPhone. Prima c’è l’iPad 3.

Fai una domanda al Dr.A