Apple raggiunge il 95% rispetto in Asia più di ore di lavoro eccessive, si espande di monitoraggio per 800.000 lavoratori

tim-cook-at-foxconn

Apple ha fornito una visione più dettagliata nei suoi sforzi per porre fine straordinari eccessivi e più lunghe settimane di lavoro nella sua catena di fornitura, evidenziando nel suo rapporto mensile di responsabilità del fornitore che era aumentata rispetto alla 60 ore settimanali di lavoro al 95%.

La società ha detto che i suoi livelli di conformità è passata dal 84% al 89% tra gennaio e febbraio, i lavoratori con una media di un 48 ore di lavoro alla settimana. Nel corso del mese di marzo, Apple ha stretto ulteriormente i livelli di conformità, con lo stesso insieme di fornitori aumento al 95%.

Incoraggiato dal suo successo, Apple ha detto che ha ampliato la propria monitoraggio settimanale per un numero maggiore di strutture più profondo nella sua catena di approvvigionamento, assicurando che ora controlla il rispetto di oltre 800.000 lavoratori, dopo aver inizialmente monitorati 500.000 nelle sue precedenti relazioni.

Risultati per la sua localizzazione sono incoraggianti anche più ampio. Valutazione di un insieme più ampio di fornitori, Apple ha visto il 91% rispetto a marzo, aumentando i livelli di controllo, nonostante 300.000 lavoratori in più.

L’impegno di Apple per la notifica dei consumatori e ai suoi investitori dei suoi rapporti con i fornitori in Asia arriva dopo che l’azienda passò sotto il fuoco su una serie di presunte violazioni dei lavoratori. Ciò ha comportato alti livelli di suicidi dei dipendenti nelle fabbriche Foxconn, nonostante i livelli di fatto erano più bassi rispetto alla media nazionale cinese.

E ‘stato anche accusato di impiego di lavoratori minorenni e costringendo il personale a lavorare di più per soddisfare la domanda dei suoi prodotti.

Per rimanere trasparente, Apple aderito al Fair Labor Association come una società partecipante, diventando la prima società di tecnologia a farlo. Il ruolo del FLA è quello di valutare autonomamente la qualità della supply chain di Apple, con i risultati riportati sul suo sito web.

Per la prima volta, Apple ha inoltre pubblicato una lista dei suoi fornitori ufficiali sulla sua pagina di fornitore di responsabilità. Ciò è significativo perché Apple è già stato notoriamente riservato a chi fornisce i suoi componenti. La lista rivela oltre 150 diversi fornitori, fornendo indizi su chi partner Apple per fabbricare i propri prodotti elettronici più venduti.

Alla fine di marzo, la Fair Labor Association ha pubblicato una relazione dettagliata sulle pratiche di Apple fornitore Foxconn lavoro e ha trovato le violazioni estese in settori come salari, orari di lavoro e la salute e rischi per la sicurezza.

In una conferenza nel mese di febbraio, CEO di Apple Tim Cook ha detto che “nessuno sta facendo di più per migliorare le condizioni di lavoro in Cina di Apple,” ma che la società potrebbe, e dovrebbe, fare di più.

A tal fine, Apple ha chiesto alla FLA di indagare le condizioni di lavoro presso i propri fornitori in Cina. Dopo aver inizialmente affermando che Apple aveva corretto molti problemi e che Foxconn gli impianti non erano poi così male, il capo della FLA ha detto che c’erano dei tonnellate di problemi ‘.

Di Apple rimane una delle poche aziende tecnologiche più importanti che si impegna a garantire la sua catena di approvvigionamento funzioni in modo sicuro e nel rispetto della legge. Tim Cook conosce l’azienda ha una lunga strada da percorrere, ma lo è sarà gratuito per tutti di visualizzare sul proprio sito ufficiale.

Fai una domanda al Dr.A