Tim Cook difende Record fiscale di Apple In vista del Senato Comitato Aspetto [Aggiornamento]

Subcommittee

CEO di Apple Tim Cook, in una pausa dal suo predecessore, sta dando una serie di interviewsto Washington Press prese prima della sua apparizione davanti alla sottocommissione permanente del Senato Indagine prossima settimana.

Washington giornale Politico ha parlato a cuocere circa largo contanti mucchio di Apple – che l’azienda si è finora rifiutato di rimpatriare negli Stati Uniti a causa del notevole carico fiscale che deriverebbe – e attività politiche di Apple.
“Non abbiamo una grande presenza a Washington, come probabilmente sapete, ma ci preoccupiamo profondamente sulla politica pubblica e crediamo politica creativa può essere un enorme catalizzatore per una società migliore e un’economia più forte,” Cook ha detto nell’intervista.

Ha anche difeso la condotta della sua società. “Posso dirvi inequivocabilmente Apple non imbuto suoi profitti nazionali all’estero. Noi non lo facciamo. Paghiamo le tasse su tutti i prodotti che vendiamo negli Stati Uniti, e noi paghiamo ogni dollaro che si deve. E così vorrei essere molto chiaro su questo “, ha detto Cook.
Cook ha accettato di comparire davanti alla sottocommissione il Martedì mattina personalmente, invece di inviare un dirigente più giovane di testimoniare davanti alla commissione. Il suo predecessore come CEO, Steve Jobs, ha accettato di pochissime interviste e tendeva a rimanere fuori dalla politica del tutto.

Apple ha recentemente preso in prestito 17 miliardi di dollari a un’offerta di obbligazioni, in parte per restituire liquidità agli azionisti senza portare alcuni dei suoi 100 miliardi dollari in contanti all’estero mucchio per gli Stati Uniti. Se fosse per rimpatriare denaro che negli Stati Uniti, avrebbe bisogno di pagare una fattura fiscale più di $ 13 miliardi di dollari.

Aggiornamento: In un’intervista con il Washington Post, Cook dice che ha intenzione di presentare proposte specifiche al Senato audizione di rivedere il sistema fiscale delle imprese degli Stati Uniti.
“Se si guarda oggi, di rimpatriare denaro negli Stati Uniti, è necessario pagare il 35 per cento di quel denaro. Ed è un numero molto elevato”, Cook ha detto in un’intervista Giovedi. “Non stiamo proponendo che sia pari a zero. So che molti dei nostri coetanei credono che. Ma non mi considero tale. Ma penso che deve essere ragionevole.”
Cook ha anche sottolineato che se le tasse statali e federali sono combinati, Apple paga circa $ 1 milione per ora in tasse, eventualmente rendendo di Apple il più grande contribuente aziendale nel paese.

Fai una domanda al Dr.A

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.