I dipendenti Richiesta file da includere Steve Jobs prove in querela anti-bracconaggio

Apple, Google e altre due grandi aziende di tecnologia non dovrebbe essere permesso di bloccare la prova in un imminente processo che coinvolge la loro partecipazione accordi “non sollecitazione” che risalgono al 2005. Questa richiesta di espandere le prove presentate nel processo è stata presentata per conto di lavoratori tecnologia che ha avviato la class action nel 2011, riferisce Reuters . In questo ultimo deposito, i lavoratori tecnologia sostengono che tutte le prove relative alle società interessate, tra cui la personalità “bullismo” di Steve Jobs, la ricchezza personale di Google co-fondatore Sergey Brin e altre informazioni raccolte da fonti esterne dovrebbero essere inclusi nel caso.
Apple annuncia il nuovo iPhone Alla Developers Conference

“Che la giuria potrebbe trarre conclusioni circa il carattere Mr. Jobs ‘sulla base di prove che mostra il modo in cui ha esercitato la cospirazione al centro di questo caso non è motivo di escludere tali prove”, hanno scritto. Inoltre, i querelanti cercano di introdurre prova circa la ricchezza personale dei dirigenti come Google co-fondatore Sergey Brin – e come potrebbe essere migliorato tenendo premuto salari dei lavoratori e ad aumentare i margini, secondo il deposito.

I ricorrenti cercano anche di includere informazioni su una precedente inchiesta del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti che ha impedito le aziende di entrare nei futuri accordi no-auto. “La giuria deve sapere il motivo le società eliminate loro accordi non-auto”, sostengono i lavoratori. Apple, Google e cinque altre grandi aziende tecnologiche sono state catturate firma “non sollecitazione” accordi che impedivano le società dal tentativo di assumere via ogni altri ‘ dipendenti. Ingegneri, programmatori e altri professionisti tecnici che credono sono stati negativamente influenzati da tali accordi non-bracconaggio ha intentato una class action nel 2011, che è previsto per iniziare questo mese di maggio. I danni potrebbero raggiungere 9.000 milioni dollari in questo caso.Attualmente, entrambe le parti sono bloccati in trattative, con la speranza che un regolamento possa raggiunto prima della prova inizia il mese prossimo. Alcune aziende, come Pixar e Intuit, hanno già deciso di risolvere il caso con la Disney pagando circa 9000 mila dollari e Intuit pagare $ 11 milioni.

Fai una domanda al Dr.A