Tim Cook: Apple non creerà il ‘Backdoor’ per aiutare iPhone di FBI accesso San Bernardino Shooter

Il CEO di Apple Tim Cook ha pubblicato una lettera aperta ai clienti Apple che annuncia che la società si sarebbe opposto un ordine da un giudice federale degli Stati Uniti per aiutare i dati di accesso FBI su un 5c iPhone usato da San Bernardino tiratore Syed Farook. Cook dice che questo momento è uno per la discussione pubblica, e che la società vuole che i suoi clienti per capire cosa c’è in gioco. Cook inizia la lettera osservando che gli smartphone sono diventati una parte essenziale della vita delle persone e che molte persone memorizzare le conversazioni private, foto, musica , note, calendari e sia le informazioni finanziarie e la salute sui propri dispositivi. In ultima analisi, Cook dice, la crittografia aiuta a mantenere i dati delle persone al sicuro, che a sua volta mantiene la sicurezza personale delle persone di essere a rischio. Si passa poi a dire che Apple ei suoi dipendenti sono stati “sconvolto e indignato” per l’attacco di San Bernardino e che Apple ha rispettato citazioni validi e mandati di perquisizione da investigatori federali. Apple ha anche fatto gli ingegneri disponibili a consigliare l’FBI, oltre a fornire consigli generali su come si potrebbe fare per indagando sul caso. Tuttavia, Cook dice che è dove Apple tracciare la linea.

appleresponse

Abbiamo grande rispetto per i professionisti di FBI, e crediamo che le loro intenzioni sono buone. Fino a questo punto, abbiamo fatto tutto ciò che è sia in nostro potere e nel rispetto della legge per aiutarli. Ma ora il governo degli Stati Uniti ci ha chiesto per qualcosa che semplicemente non abbiamo, e qualcosa che consideriamo troppo pericoloso per creare. Ci hanno chiesto di costruire una backdoor per l’iPhone. In particolare, l’FBI vuole fare una nuova versione del sistema operativo iPhone, aggirando diverse funzioni di sicurezza importanti, e installarlo su un iPhone recuperato durante l’inchiesta. Nelle mani sbagliate, questo software – che non esiste oggi – avrebbe il potenziale per sbloccare qualsiasi iPhone in possesso fisico di qualcuno.

Cook dice che mentre il governo sta suggerendo che scavalcando una funzione che disattiva un iPhone dopo un certo numero di tentativi di immissione password falliti potrebbe essere utilizzato una sola volta e su un dispositivo, che suggerimento è “semplicemente non è vero.” Si dice che una volta creato, un tale chiave potrebbe essere utilizzato più e più volte. “Nel mondo fisico, sarebbe l’equivalente di una chiave master, capace di aprire centinaia di milioni di serrature – dai ristoranti e dalle banche ai negozi e abitazioni,”. Cook dice La mossa, Cook dice, sarebbe minare decenni di Apple lavorare su avanzamenti di sicurezza che mantengono i propri clienti al sicuro. Egli osserva l’ironia nel chiedere ingegneri della sicurezza di Apple per indebolire volutamente le protezioni che hanno creato. Apple dice che hanno trovato alcun precedente di una società americana di essere costretta ad esporre i propri clienti, quindi mettendoli a un maggior rischio di attacco. Egli osserva che gli esperti di sicurezza hanno avvertito contro la crittografia indebolimento sia come cattivi e buoni sarebbero stati in grado di approfittare di eventuali punti deboli. Infine, Cook dice che l’FBI sta proponendo quello che Apple chiama un “uso senza precedenti” della legge Tutte Writs del 1789, che autorizza le corti federali di emettere tutti gli ordini necessarie o opportune “in aiuto delle rispettive giurisdizioni e piacevole per gli usi ei principi del diritto.” L’effetto agghiacciante di questo uso, Cook sostiene, permetterebbe al potere del governo per catturare dati da qualsiasi dispositivo o di richiedere ad Apple di creare un programma di raccolta dati per intercettare i dati di un cliente, potenzialmente comprese le infrazioni come l’utilizzo della fotocamera di un telefono cellulare o un microfono senza conoscenza dell’utente . Cook conclude la lettera aperta di Apple dicendo l’opposizione della società per l’ordine non è un’azione hanno preso alla leggera e che sfidano la richiesta “con il più profondo rispetto per la democrazia e l’amore per il nostro paese.” In definitiva, Apple teme queste richieste sarebbero “minare le libertà stesse e la libertà il nostro governo è destinato a proteggere.” Nota: A causa della natura politica della discussione su questo argomento, la discussione si trova nella nostra politica, religione, le questioni sociali del forum . Tutti i membri del forum e visitatori del sito sono invitati a leggere e seguire il filo, ma invio è limitato ai membri del forum con almeno 100 posti.

 

Vienici a trovare, cerca la CLINICA®IPHONE più vicino a te

logo_clinica_iphone_bn

App

Siamo Social

CLINICA®IPHONE è ® 2008 - 2021 - Tutti i diritti riservati. Dr Adriano-Mac Repair è ® 2008 - 2021 - Tutti i diritti riservati. CLINICA®IPHONE 2008 - 2021 è un marchio di fatto e di insegna. iPhone, iPad, iTunes, Apple TV, Macintosh e il logo Apple sono marchi di Apple Inc. Questo sito non è in alcun modo affiliato con Apple Inc. Non siamo un Apple Stores, non siamo un Apple Retail.

Accettiamo Pagamenti anche con

loghi_carte_gray

Copyright © 2021 CLINICA®IPHONE - Next s.r.l. - P. IVA 12168701006 - Privacy Policy - Note Legali - Codice Etico

× Contattaci su WhatsApp!