Tim Cook primo piano sulla copertina di Time Magazine nel Nuovo Apple-FBI Intervista

Il CEO di Apple Tim Cook sarà sulla copertina della Marcia 28 ° edizione del TEMPO Magazine in relazione al continuo dibattito Apple FBI sopra sbloccare un iPhone appartenente al defunto tiratore San Bernardino Syed Farook. L’edizione di stampa include una lunga intervista con Cook, che ha parlato per lo più ampiamente conosciuto circa i dettagli dello sfondo relativi al caso, pochi giorni prima che Apple e l’FBI sono impostati a comparire in un tribunale degli Stati Uniti il Martedì, 22 marzo.

Tim-Cook-TIME-cover-Apple-vs-FBI.jpg

Cook insiste sul fatto che il rifiuto di Apple di creare una versione modificata, versione meno sicura di iOS, consentendo l’FBI per sbloccare il codice di accesso protetto da iPhone utilizzando la forza bruta di Farook, è stata una “decisione lavorato” sulla base di discussioni interne lunghe.
“Abbiamo avuto lunghe discussioni su che internamente, quando ci hanno chiesto”, dice Cook. “Un sacco di persone sono state coinvolte. Non era solo a me seduto in una stanza da qualche parte di decidere in questo modo, è stata una decisione affannoso. Abbiamo pensato a tutte le cose si potrebbe pensare che avremmo pensare. ”
Cook ha detto che ha scoperto circa l’ ordine del tribunale FBI-backed esigenti di Apple aiutare gli investigatori federali accedere ai dati su iPhone del tiratore attraverso la stampa, e ha ammesso di essere “profondamente offeso” dall’agenzia governativa “parlando o sdraiati su [Apple] intenzioni “.
“Mi piace la loro tattica?”, Dice Cook. “No, non lo so. Sto vedendo l’apparato di governo in un modo che non ho mai visto prima. Mi piace scoprire da parte della stampa su di esso? No, non credo che sia professionale. Mi piace parlare di loro o mentire circa le nostre intenzioni? No. Io sono offeso da esso. Profondamente offeso da essa “.
Cook ha paragonato la posizione di Apple di “libertà di parola” negli Stati Uniti, che è protetto dal Primo Emendamento della Costituzione.
“Quando penso delle libertà civili, penso ai principi fondanti di questo paese”, dice Cook. “Le libertà che sono il Primo Emendamento, ma anche il diritto fondamentale alla privacy. E il modo in cui abbiamo semplicemente vediamo questo è, se questo Writs atto Tutto può essere utilizzato per costringerci a fare qualcosa che avrebbe fatto milioni di persone vulnerabili, allora si può cominciare a chiedersi, se ciò può accadere, cos’altro può succedere? Nel prossimo Senato si potrebbe dire, Beh, forse dovrebbe essere un sistema operativo di sorveglianza. Forse l’applicazione della legge vorrebbe la possibilità di accendere la fotocamera sul vostro Mac. “[…] Solo che protegge i terroristi così come buoni. “Riceviamo questo,” dice Cook. “Ma non si toglie il bene per quella scheggia di male. Non siamo mai stati a tale proposito come un paese. Facciamo questa decisione ogni giorno, giusto? Ci sono alcuni momenti che la libertà di parola, si potrebbe rabbrividire un po ‘quando si sente dire che persona dire questo e vorrei che non lo sarebbe. Questo, per noi, è così. E ‘al centro di ciò che siamo come un paese “.

Mentre l’FBI ha sostenuto che vuole solo l’accesso a un singolo iPhone, Cook ha sottolineato che “non si tratta di un telefono”, e che la crittografia indebolimento potrebbe costituire un precedente legale pericoloso – che l’FBI si è parzialmente riconosciuto.
“E ‘molto per il futuro. Hai un ragazzo di Manhattan dire, ho 175 telefoni che voglio prendere attraverso questo processo. “(Il tizio in questione è New York County procuratore distrettuale Cyrus Vance, che ha fatto in effetti dire che.)

Vienici a trovare, cerca la CLINICA®IPHONE più vicino a te

logo_clinica_iphone_bn

App

Siamo Social

CLINICA®IPHONE è ® 2008 - 2021 - Tutti i diritti riservati. Dr Adriano-Mac Repair è ® 2008 - 2021 - Tutti i diritti riservati. CLINICA®IPHONE 2008 - 2021 è un marchio di fatto e di insegna. iPhone, iPad, iTunes, Apple TV, Macintosh e il logo Apple sono marchi di Apple Inc. Questo sito non è in alcun modo affiliato con Apple Inc. Non siamo un Apple Stores, non siamo un Apple Retail.

Accettiamo Pagamenti anche con

loghi_carte_gray

Copyright © 2021 CLINICA®IPHONE - Next s.r.l. - P. IVA 12168701006 - Privacy Policy - Note Legali - Codice Etico

× Contattaci su WhatsApp!