iPhone Hack ha risposto alle domande su San Bernardino Attacco Ma generata Nessun nuovo lead

Rottura in iPhone di San Bernardino shooter Syed Farook non ha prodotto nuovi contatti in indagini della FBI, ma ha aiutato risposta restante domande circa l’attacco, riferisce la CNN.

Secondo anonima degli Stati Uniti funzionari delle forze dell’ordine, l’iPhone non conteneva messaggi cifrati o prova di comunicazioni con altri sostenitori ISIS sconosciuti, ma ha confermato i tiratori non hanno avuto un aiuto esterno in quanto non vi era alcuna prova Farook in contatto con una terza parte durante un gap di 18 minuti timeline.

L’FBI ha inoltre concluso c’era dati sul telefono che non ha avuto accesso in precedenza, una scoperta sorprendente, perché l’iPhone è stato in uso per diverse settimane dopo l’ultimo backup iCloud. Apple è stata in grado di fornire i dati dai backup iCloud per l’FBI, ma l’FBI ha perseguito lo sblocco iPhone perché non c’era modo di sapere se c’era ulteriori informazioni al telefono senza violare esso.
Gli investigatori sono ora più sicuri che terrorista Syed Farook non entrare in contatto con un altro plotter nel corso di un gap di 18 minuti che l’FBI ha detto che mancava dalla loro linea del tempo di permanenza degli attaccanti dopo la sparatoria di massa, dicono i funzionari. Il telefono ha aiutato gli investigatori affrontano persistente preoccupazione che i due possono avere un aiuto, forse da amici e familiari, hanno detto i funzionari.

Il telefono non conteneva prove di contatti con altri sostenitori ISIS o l’uso di comunicazioni criptate durante il periodo l’FBI era preoccupato circa. L’FBI vede che informazioni preziose per la sonda, possibilità che non potrebbe scontare senza entrare nel telefono, i funzionari hanno detto.
rapporto della CNN è in linea con informazioni condivise la scorsa settimana da CBS News, che ha detto che “nulla di significativo reale” era stato scoperto sul dispositivo. Come sottolinea The Verge, la mancanza di contatti utili o messaggi sul telefono ha posto fine deludente per la crittografia vizioso pubblico battaglia di Apple e l’FBI combattuto sul iPhone San Bernardino.

Apple e l’FBI stanno continuando la loro disputa la crittografia su un caso a New York. L’FBI ha chiesto che un ordine di giudice di Apple per sbloccare i 5s iPhone pertinenti ad un caso di droga Brooklyn, che Apple ha rifiutato di fare. Mentre l’ordine è stato inizialmente negato, l’FBI ha presentato ricorso e il caso deve ancora essere deciso.

Apple ha Chief Legal Bruce Sewell e Amy Hess, esecutivo assistente alla regia per la scienza e la tecnologia al FBI, sono anche testimoniando di fronte al Congresso di questo pomeriggio per questioni di crittografia.

 

Vienici a trovare, cerca la CLINICA®IPHONE più vicino a te

logo-web_bianco

Riparazione iPhone, iPad e MacBook - Dr. A

CLINICA®IPHONE è ® 2008 - 2021 - Tutti i diritti riservati. Dr Adriano-Mac Repair è ® 2008 - 2021 - Tutti i diritti riservati. CLINICA®IPHONE 2008 - 2021 è un marchio di fatto e di insegna.

iPhone, iPad, iTunes, Apple TV, Macintosh e il logo Apple sono marchi di Apple Inc. Questo sito non è in alcun modo affiliato con Apple Inc. Non siamo un Apple Stores, non siamo un Apple Retail.

Copyright © 2021 CLINICA®IPHONE - Next s.r.l. - P. IVA 12168701006 - Privacy Policy - Note Legali - Codice Etico

Accettiamo Pagamenti anche con

loghi_carte_gray
× Contattaci su WhatsApp!