Tim Cook sui valori di Apple: “I nostri prodotti servono a cambiare il mondo”.

Nella seconda parte dell’intervista della CNBC, il CEO della Mela ha parlato della questione cifratura, i valori di Apple, parlato dei suoi idoli di riferimento.

Apple non fa solo prodotti, combatte per un mondo migliore. Cook snocciola la sua, nota, filosofia imprenditoriale e per farlo ha scelto il programma Mad Money, con Jim Cramer su CNBC. È stato nella seconda parte della intervista, durante la quale inizialmente aveva anche spiegato l’ossatura dei piani dei prossimi mesi, che il CEO Apple ha affrontato alcune delle tematiche etiche perseguite dalla azienda: il mondo di fare business, i valori della privacy e il il diverso punto di vista con l’FBI, le figure che l’hanno guidato nel corso della sua vita.

Tim Cook, in particolare, ha parlato di come l’attività di Apple nel campo dell’industria sia svolta in modo “corretto e giusto”. Ha indicato gli sforzi compiuti in materia di tutela ambientale, l’uso di energie rinnovabili, l’attenzione sui diritti umani con specifici impegni sulla responsabilità dei fornitori, i diritti che consentono ai dipendenti di diventare azionisti e l’impegno dell’azienda sul versante privacy. “Tutto questo”, ha detto Cook, “ci consente di combattere per qualcosa ed è questo che penso la gente voglia”.

Cook si è proclamato «orgoglioso di avere condotto Apple a creare prodotti che offrono ai clienti la possibilità di fare cose che non potrebbero fare in altri modi, come ad esempio dare la voce a un ragazzo autistico» (ne abbiamo parlato qui), o cose più semplici come consentire ai nonni di chiacchierare con i nipoti sfruttando FaceTime. “Tutte queste cose mi entusiasmano perché offrono il meglio alle persone”.

“Apple ha sempre realizzato i migliori prodotti possibili per arricchire la vita delle persone; che sia stata la Apple di Steve Jobs o – non la vedo come solo mia la Apple di oggi, sono solo il CEO – è di questo che stiamo parlando e vogliamo cambiare il mondo attraverso i nostri dispositivi. Creiamo prodotti che danno alle persone la possibilità di fare cose che non potevano fare prima”.

Quando ha affrontato la questione, dibattutissima, della controversia con l’FBI, Cook ha detto che la richiesta i creare una versione di iOS in grado di bypassare il codice di sblocco del dispositivo, va oltre quel che si può ritenere possibile «si tratta di una scelta che potenzialmente potrebbe mettere a repentaglio la privacy di milioni di persone. Apple deve lottare per ciò in cui crede, anche se questo comporta combattere contro il governo. I governi – ha continuato Cook – sono diventati piuttosto disfunzionali negli Stati Uniti e in altre nazioni. Questo comporta maggiore responsabilità da parte dei cittadini che devono favorire i cambiamenti per migliorare la situazione. Non intendo occuparmi del ruolo del governo ma non sono solo i governi a cambiare le cose, tutti noi abbiamo la responsabilità di poter cambiare le cose”.

Cook ha ribadito la speranza che il dibattito sulla cifratura porti a una discussione con diversi gruppi, incluse forze dell’ordine, movimenti per i diritti civili e aziende del mondo IT, affrontando e valutando a fondo la questione.

Nell’ultima parte dell’intervista alla richiesta di indicare persone che ammira o ha ammirato, Cook ha indicato attivisti noti per i diritti umani e il defunto CEO di Apple Steve Jobs. “Amo e rispetto profondamente Steve Jobs, penso non sia mai esistito nessuno come lui e sia stato lui e i suoi prodotti un dono per il mondo. Ammiro profondamente anche le persone che hanno combattuto per i diritti umani e che hanno contribuito al progresso dell’umanità, persone come Bobby Kennedy e il Dr. King (Martin Luther King, ndr). Questi hanno in ultima analisi rischiato tutto, compresa la loro vita, premendo affinché nessuno fosse escluso, spinti dalla volontà dell’integrazione. Credo fortemente nell’inclusione sociale”.

-macitynet-

 

Vienici a trovare, cerca la CLINICA®IPHONE più vicino a te

logo_clinica_iphone_bn

App

Siamo Social

CLINICA+IPHONE™ 2009 - 2021 - CLINICA+PHONE®, il logo con la croce +®, iClinica+®, iClinic+®, CLINICA+SMARTPHONE®, CLINICA+®, ICLINICA+PHONE® INSTA BATTERY®, CLINIC+PHONE®, PHONE+CLINIC®, Dr Adriano® e REPAIR GUYS® sono marchi di NEXT S.r.l. e sono registrati in Italia e in altri paesi. Apple, il logo Apple, Apple TV, iPad, iPhone, iPod touch, iTunes e Mac sono marchi di Apple Inc. Questo sito non è in alcun modo affiliato con Apple Inc.

Accettiamo Pagamenti anche con

loghi_carte_gray

Copyright © 2021 CLINICA®IPHONE - Next s.r.l. - P. IVA 12168701006 - Privacy Policy - Note Legali - Codice Etico

× Contattaci su WhatsApp!