Il Giappone chiede ad Apple 120 milioni di dollari di tasse non pagate

Apple e le tasse. L’azienda di Cupertino è ormai sotto assedio in diverse nazioni in giro per il mondo, l’ultima delle quali sarebbe il Giappone. Secondo alcune voci circolate nella giornata di ieri, la divisione locale di Apple avrebbe ricevuto di recente una richiesta di 12 miliardi di yen (circa 118 milioni di dollari) in tasse, motivata dall’aver riportato dati al ribasso per quanto riguarda i guadagni.

Secondo quanto riportato, l’unità giapponese di Apple avrebbe già pagato quanto chiesto dagli esattori giapponesi, secondo i quali la società avrebbe inviato parte dei suoi profitti maturati in Giappone alla divisione irlandese, usando i soldi per pagare le licenze dei software. In questo giro, non sarebbero state pagate le tasse in Giappone e da qui sarebbe maturata la richiesta dell’ufficio tasse di Tokyo.

Per il momento, non sono arrivati commenti dai diretti interessati. Come dicevamo in apertura, Apple è entrata nel mirino di diversi governi in materia di tasse: proprio di recente l’Unione Europea ha ordinato all’Irlanda di riscuotere 13 miliardi di euro dall’azienda americana, trovando l’opposizione sia di quest’ultima che di Dublino

-melablog-

Bisogno di Aiuto Subito? scrivi ai nostri dottori.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...