iPhone 7, prestazioni migliori del MacBook Air

iPhone 7 è talmente potente che, nei benchmark, il suo chip A10 batte in prestazioni qualunque MacBook Air (e telefono Samsung) mai prodotto fino ad oggi.

John Gruber ha testato con Geekbench l’ultimo telefono di Cupertino, e ha confrontato i risultati con i telefoni Android di ultima generazione; e così, con un risultato di 3.450 punti su singolo Core, iPhone 7 straccia la concorrenza e macina il doppio del punteggio del secondo arrivato, il Samsung Galaxy S7.

Ma l’aspetto più interessante è che iPhone 7 batte perfino il MacBook Air:
iPhone 7 se la cava meglio di qualunque MacBook Air mai prodotto, sia nei test a singolo che multi-core, e come prestazioni si piazza parimerito a un MacBook Pro del 2013.
iPhone 7, 3 giorni di fila davanti Apple Store ma niente Plus
iPhone 7, 3 giorni di fila davanti Apple Store ma niente Plus

Hanno passato ben 3 giorni davanti all’Apple Store e alla fine sono rimasti con l’amaro in bocca: iPhone 7 Plus terminati. Ma…

Ovviamente, non si può fare un confronto diretto tra le due piattaforme, e sebbene Geekbench lavori sodo per rendere confrontabili dispositivi desktop e mobili, occorre cautela.

Innanzitutto, e come ben sanno, questi test rappresentano solo un’indicazione di massima, perché le prestazioni del mondo reale sono dettate da molti più fattori che la semplice potenza della CPU; talvolta, poi, i produttori “ottimizzano” l’architettura hardware per fornire risultati migliori in fase di benchmark, e dunque bisogna prendere questi dati con le pinze.

E poi c’è anche il discorso dell’usabilità. Un portatile con un sistema operativo di classe desktop, un display più grande, tanta RAM e spazio SSD a disposizione è per forza di cose più comodo e versatile di un dispositivo mobile. Senza contare che il MacBook Air non viene aggiornato dal 2015. E infine, se un iPad Pro è capace di esportare un filmato in iMovie con le prestazioni di un MacBook Pro, è evidente che il chip A10 abbia potenza da vendere.

Rispondi