Apple paga per chiudere un contenzioso con l’Agenzia di protezione ambientale

Il contenzioso appena chiuso dall’azienda di Cupertino con l’agenzia di protezione ambientale della California ha visto Apple pagare ben 450.000 $.

ispazioapple

Siamo abituti a sentir parlare di quanto Apple sia attenta all’ambiente ma questa volta la notizia ci spiazza leggermente. Apple era stata accusata di aver smaltito rifiuti pericolosi in due diversi impianti. Secondo l’agenzia che si occupa della protezione dell’ambiente, Apple avrebbe utilizzato l’impianto di smaltimento di rifiuti di Cupertino senza avvertire le autorità competenti della pericolosità dei materiali che venivano smaltiti creando quindi un danno ambientale. Apple che notoriamente è molto attenta a temi come l’energia, l’inquinamento e le risorse, ha preferito chiudere il contenzioso pagando, e stringendo un accordo con l’agenzia che prevede opportuni controlli durante future operazioni di questo genere.

La portavoce di Apple, Alisha Johnson, ha dichiarato a Reuters che l’azienda “sta lavorando con le autorità per garantire nel prossimo futuro di avere tutti i permessi per operare sugli attuali siti”.  Apple ha comunque voluto sottolineare il costante impegno e attenzione in tutte le sue strutture, ribadendo che i controlli che effettua superano di gran lunga gli standard normativi di salute e sicurezza.

Via|reuters

Fai una domanda al Dr.A