iPhone 8 senza Touch ID

iPhone 8 senza Touch ID e tasto home fisico, imporrà scelte differenti per l’usabilità del dispositivo quali lo si intuisce da quello che lo sviluppatore Guilherme Rambo ha individuato all’interno dell’ultima beta di iOS 11.

Indizi derivano da un filmato o, meglio, due che Apple propone probabilmente come “tutorial” per gli utenti alle prese con la configurazione del dispositivo.  Il primo video evidenzia come scorrendo la Lock Screen (la Schermata di Blocco) da destra verso sinistra si richiama il Centro di Controllo anziché la Fotocamera come nell’attuale versione di iOS; il secondo filmato mostra l’app switcher eseguendo la gesture verso l’altro, quella che normalmente consente di richiamare il Centro di Controllo richiama l’app switcher, modalità che probabilmente permetterà dall’iPhone 8 senza Touch ID/pulsante Home di accedere all’app switcher.

Lo sviluppatore spiega che benché queste funzionalità siano state mostrate ora, sono presenti nella beta di iOS 11 sin da maggio: potrebbero essere funzionalità di prova e le gesture finali che Apple ha previsto per l’iPhone 8 senza Touch ID, essere diverse.

Ricordiamo in ogni caso l’assenza di un vero e proprio proprio tasto home è diventa ormai una quasi certezza. Nel corso degli ultimi giorni sono state numerose le voci che hanno spostato l’attenzione sull’assenza anche di Touch ID sostituito da un sistema di riconoscimento del volto molto avanzato, allo studio da molto tempo, tale da essere di anni avanti rispetto a quello della concorrenza. Questo sistema di riconoscimento del volto sarebbe in grado di operare anche al buio e con una precisione assoluta o quasi oltre che con velocità elevatissime.

Quel che resta da vedere è come Apple risolverà ergonomicamente alcune delle funzioni svolte da Touch ID che consente l’attivazione del sistema e lo sblocco di app, oltre che il pagamento con Apple Pay, anche da posizioni scomode e senza avere la necessità di avere il telefono con la camera (o le camere) in visibilità del volto. È poi ancora tutto da vedere che accadrà con le applicazioni che oggi operano con Touch ID. Secondo alcune informazioni infatti il riconoscimento facciale funzionerà solo con il sistema operativo e, forse, qualche sparuto servizio Apple, come all’inizio per Touch ID. Se così fosse gli sviluppatori che hanno investito su Touch ID, tra questi banche, app per carte di credito, sistemi di vigilanza e controllo, dovranno ricostruire le loro app quando Apple aprirà le API a terze parti e nel frattempo sia rinunciare ad offrire il servizio di autenticazione biometrica su iPhone 8, che in prospettiva creare due versioni di autenticazione, una per iPhone 8 e una per tutti i telefoni con Touch ID senza riconoscimento del volto.

Fonte:macitynet

 

Rispondi