Apple: stop riparazioni di iPod nano di sesta generazione, nonno di Apple Watch

L’iPod nano di 6a generazione è ora ufficialmente considerato “obsoleto” da Apple e dunque non è più possibile possono richiedere assistenza per questo prodotto. Fu presentato nel 2010 e tra le sue peculiarità il design squadrato che permise a terze parti di proporre vari accessori.

Niente più riparazioni di iPod nano di 6a generazione. Il prodotto è ora ufficialmente considerato “obsoleto” da Apple e dunque non è più possibile richiedere assistenza né farlo riparare da Apple direttamente. Si definiscono infatti obsoleti i prodotti di cui è stata interrotta la produzione più di sette anni. Apple non offre più supporto e assistenza per l’hardware dei prodotti obsoleti, senza alcuna eccezione.

L’iPod nano di 6a generazione è stato aggiunto all’elenco dei prodotti vintage o obsoleti il 30 agosto. L’iPod in questione fu presentato nel settembre del 2010 e la produzione interrotta nel settembre del 2012.

Tra le peculiarità dell’iPod nano in questione, il design squadrato (37.5mm x 40.9mm)  che permise a varie terze parti di proporre cinturini e accessori che permettevano di trasformare il dispositivo in una sorta di rudimentale antenato di quello che poi sarebbe diventato l’Apple Watch. Tra i gli accessori, ricordiamo ad esempio un bracciale in silicone di Muvit, disponibile in vari colori, che permetteva di incastonare iPod Nano utile per fare jogging.

Il display TFT a colori era da 1,54″ (diagonale), la risoluzione di 240×240 pixel/220 ppi (pixel per pollice). Era proposto nelle varianti da 8 e 16GB, integrava accelerometro e permetteva di riprodurre file in vari formati: AAC (da 8 a 320 Kbps), Protected AAC (da iTunes Store), HE-AAC, MP3 (da 8 a 320 Kbps), MP3 VBR, Audible (formati 2, 3, 4, Audible Enhanced Audio, AAX e AAX+), Apple Lossless, AIFF e WAV. Di serie erano inclusi auricolari e il cavo da connettore dock a USB.

Il fatto he Apple non offra più riparazioni di iPod nano di sesta generazione non significa che non sia possibile ottenerle. Su Internet si trovano molti fornitori di componenti, anche se il dispositivo non era facilmente smontabile, e laboratori indipendenti che si occupano di fare quel che Apple non fa più

 

Rispondi