Caso Bendgate, Apple sapeva che gli iPhone 6 erano più inclini a piegarsi

 

Nell’ambito della causa legale che vede coinvolta Apple per il caso Bendgate relativo agli iPhone 6 e 6 Plus troppo inclini a piegarsi, l’azienda è stata obbligata a fornire alcuni documenti interni che dimostrano come gli ingegneri erano a conoscenza del problema di progettazione.

Nei documenti interni richiesti dal giudice si scopre che, dai test effettuati da Apple, emergeva come l’iPhone 6 fosse 3.3 volte più incline a piegarsi rispetto all’iPhone 5s, mentre l‘iPhone 6 Plus aveva 7.2 probabilità in più di piegarsi. Pubblicamente, invece, Apple aveva sempre dichiarato che i due dispositivi erano stati accuratamente testati e che non erano emersi particolari problemi.

In quel periodo, tantissimi utenti segnalavano problemi con i loro iPhone 6 e, soprattutto, iPhone 6 Plus, troppo inclini a piegarsi anche semplicemente tenendoli in tasca e stando seduti per un po’ di tempo.

Ora emerge che Apple era a conoscenza di questo problema e questi documenti potrebbero dare un ulteriore vantaggio ai querelanti della class action.

FONTE IPHONE ITALIA BLOG

Fai una domanda al Dr.A

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.