iPhone, ecco come potrebbe cambiare la “notch” nei prossimi anni

L’ormai nota “notch”, ripresa da tantissimi dispositivi Android dopo il rilascio dell’iPhone X, può piacere o meno, ma la sua utilità è chiara: alloggiare fotocamere e altri sensori nel minor spazio possibile in uno schermo quasi totalmente edge-to-edge. Nei prossimi anni, lo spazio occupato dalla tacca dovrebbe però ridursi grazie alle nuove tecnologie che saranno implementate su iPhone.

L’attuale tacca presente su iPhone X serve ad ospitare la fotocamera TrueDepth per il riconoscimento facciale, oltre ai vari sensori già presenti sui precedenti modelli. In futuro, questa notch dovrebbe ridursi anno dopo anno, forse già da quest’anno. Un designer ha immaginato come questa evoluzione avrà il suo impatto sul design del dispositivo:

Già nel 2018 si prevedono nuovi iPhone con tacca molto più piccola rispetto a quella attuale. Nel 2020, la soluzione porterebbe ad una mini-tacca affiancata da piccoli spazi neri per i sensori, in grado di offrire uno schermo sempre meno occupato da ostacoli vari. Infine, nel 2025 la tacca sparirebbe del tutto, grazie alla possibilità di integrare fotocamere e altri sensori all’interno del display (senza alcun tipo di limitazione o problema), tutto frutto di nuove tecnologie che saranno sviluppate nei prossimi anni.

Ovviamente questo è solo un esercizio di stile finalizzato a prevedere i possibili scenari futuri, ma sappiamo benissimo che la tecnologia fa passi da gigante anno dopo anno e che la finalità di Apple è quella di offrire uno schermo totalmente edge-to-edge.

Cosa ne pensate?

FONTE IPHONE ITALIA BLOG

Fai una domanda al Dr.A

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.